giovedì 30 agosto 2012

Antiche urne in India

L'urna scoperta dai fotografi indiani
Un gruppo di fotografi amatoriali, salito su un poggio nei pressi di Maski, in India, hanno fatto una sorprendente scoperta: hanno ritrovato venti antiche urne con all'interno resti scheletrici. La località, infatti, è uno dei siti storici più antichi di Karnataka e i fotografi dilettanti si sono imbattuti in un complesso di sepolture dell'Età del Ferro che, esposte alle lunghe pioggia, erano visibili a fil di terreno.
La località di Maski è nota anche per l'Editto di Ashokan, inciso nella roccia, scoperto da un ingegnere britannico nel 1915. L'opera scolpita sulla pietra risale al III secolo a.C.. Il vicino sito di Hirebenakal è uno dei più grandi complessi megalitici funerari dell'India, con i suoi 400 dolmen datati ad un periodo compreso tra l'800 e il 200 a.C.. Nella zona sono stati ritrovati attrezzi utilizzati nelle pitture del Neolitico, vasellame, scorie di ferro ed anche grotte utilizzate come abitazioni.
Posta un commento

La tempesta Ophelia fa scoprire un antico scheletro

I resti scoperti su una spiaggia irlandese (Foto: Jim Campbell) Resti scheletrici che si ritiene risalgano all' Età del Ferro sono...