giovedì 3 ottobre 2013

La gigantesca testa di Nerone

La testa di Chichester
(Foto: The Novium/Chichester District Council)
Più di duecento anni fa a Chichester è stata scoperta una testa in pietra di circa 170 chilogrammi di peso, di grandezza due volte il naturale, dall'identità sconosciuta. Ora il Dottor Miles Russell, docente di archeologia preistorica e romana e Harry Manley, della scuola di Scienze Applicate, hanno utilizzato la più recente tecnologia di scansione laser 3D per esaminare l'oggetto "misterioso".
Ma chi era l'individuo i cui tratti somatici erano stati impressi nella pietra finita nel giardino della canonica di Bosham? Le recenti indagini hanno appurato che la testa apparteneva alla statua di un imperatore romano, Nerone.
"La statua è uno dei reperti più importanti della Britannia romana", ha detto il Dottor Russell, aggiungendo che doveva appartenere alla statua romana più grande scoperta in Gran Bretagna. La testa è in marmo italiano.
Posta un commento

La tempesta Ophelia fa scoprire un antico scheletro

I resti scoperti su una spiaggia irlandese (Foto: Jim Campbell) Resti scheletrici che si ritiene risalgano all' Età del Ferro sono...