lunedì 28 dicembre 2015

Metropolis, un tempio per Zeus Kerzimos

Visione aerea del tempio di Zeus a Metropolis (Foto: AA)
E' stato scoperto un tempio dedicato a Zeus nell'antica città greca di Metropolis, vicino al quartiere turco di Torbali di Izmir (Smirne). La storia della città risale al Tardo Neolitico, attraverso il periodo classico, fino all'epoca ellenistica, romana, bizantina ed ottomana.
Finora gli archeologi hanno scavato un antico teatro, un edificio in cui si riuniva il consiglio cittadino, un criptoportico, due bagni pubblici, una palestra, case, botteghe e strade di epoca romana. Il sito ha restituito, inoltre, decine di migliaia di monete, pezzi di vetro, frammenti architettonici, sculture, ossa, resti di avorio e di opere d'arte. Dagli scavi sono emerse anche le colonne, un altare e un piedistallo che indicano il luogo in cui vi era un edificio di culto dedicato a Zeus.
Gli archeologi hanno anche appurato che Zeus era adorato, a Metropolis, con il nome di Krezimos, appellativo finora sconosciuto del signore dell'Olimpo. Si ritiene che Krezimos voglia dire "Zeus che protegge, che porta abbondanza e ricchezza (alla città di Metropolis)". Kerzimos è simile al termine "crescere". Gli archeologi ritengono che il culto di Zeus Krezimos sia iniziato al II secolo a.C. e si sia protratto per tutto il periodo romano della città.
Serdar Aybek, Professore presso la Manisa Celal Bayar University e responsabile degli scavi a Metropoli, ha individuato un settore della città dedicato al culto e ai riti delle divinità greche. Inoltre il Professor Aybek è sicuro del fatto che il culto di Zeus Krezimos esisteva solo a Metropolis.
Posta un commento

Un antico torchio per l'uva nel deserto del Negev

Il torchio di Ramat Negev (Foto: D. Dagan, Israel Antiquities Authority) Nella regione del Negev , in Israele , è stato scoperto un gr...