mercoledì 23 dicembre 2015

Riapre la tomba di Maia/Meritaten, sorella/nutrice di Tutankhamon

Dipinti e iscrizioni nella tomba di Maia (Foto: Ministero per le Antichità)
I ricercatori pensano che il giovane faraone Tutankhamon sia stato allattato da una donna di nome Maia, che potrebbe essere anche sua sorella. La sepoltura di questa misteriosa nutrice sarà presto aperta per la prima volta al pubblico dal giorno della sua scoperta, nel 1996, rivelando incisioni e antichi affreschi.
La sepoltura di Maia si trova a Saqqara, a 20 chilometri da Il Cairo, ed è stata scoperta venti anni fa dall'archeologo francese Alain Zivie, capo della missione francese a Bubastis. All'interno della tomba è stato trovato, durante la pulizia per la sua riapertura, un frammento di vaso con la scritta di un titolo: "Grande dell'harem", per questo i ricercatori ritengono che Maia non fosse solamente la balia di Tutankhamon, ma anche una donna di alto rango sociale, probabilmente la sorella maggiore del faraone, nota anche come Maya, Matia o Meritaten.
Busto di Meritaten (Foto: CC BY-SA)
I ricercatori hanno fatto riferimento ad una scena rappresentata nella sepoltura di Maketaton, figlia di Akenaton, a Tell el Amarna. Nella scena Meritaten appare con un bambino in braccio mentre lo allatta al seno e probabilmente questo infante è il futuro faraone Tutankhamon. Le raffigurazioni dei due fratelli presenti nella tomba di Maia li mostrano molto somiglianti.
La tomba di Maia, riccamente decorata, è composta da tre camere ed una scala che scende in una camera sepolcrale. La prima delle camere è dedicata alla vita della donna, la seconda reca rappresentazioni dei riti di sepoltura di Maia, con assistenti che portano offerte. La terza camera, la più grande, contiene quattro pilastri decorati con immagini della balia reale. La camera sepolcrale, raggiungibile tramite la rampa di scale, è poco decorata.
In epoca greca prima e romana poi, la sepoltura venne riempita con pietre e materiale da costruzione. Maia è conosciuta con gli appellativi di "nutrice del re", "Grande dell'harem", "educatrice del corpo del dio". La discendenza di Maia è sconosciuta e non si sa molto neanche della stessa donna, tranne le iscrizioni e le immagini della sepoltura. Tutankhamon è più volte citato nelle iscrizioni.
Gli archeologi stanno ancora cercando la mummia di Maia/Meritaten e si chiedono se, per caso, non sia stata collocata in una delle stanze segrete della tomba di suo fratello, scoperte di recente. La tomba di Maia aprirà ufficialmente al pubblico il mese prossimo.
Busto del faraone fanciullo Tutankhamon, trovato nella sua sepoltura nel 1922 (Foto: CC BY 2.0)

Posta un commento

Novità da un antico palazzo minoico sull'isola di Creta

Uno dei reperti del palazzo di Zominthos a Creta (Foto: greece.greekreporter.com) Il Ministero della Cultura greco ha pubblicato nuove ...