domenica 21 febbraio 2016

Le impronte del passato...

Antiche impronte digitali sono state rinvenute sulla superficie interna del coperchio del sarcofago di un sacerdote vissuto nel 1000 a.C.. Si pensa che le impronte appartengano all'artigiano che creò il sarcofago e che le impresse prima che la vernice che ricopriva il coperchio si seccasse.
Le impronte sono state identificate dai ricercatori del Fitzwilliam Museum di Cambridge, in Inghilterra, in previsione di una mostra intitolata "Morte sul Nilo" e incentrata sull'evoluzione nella decorazione delle tombe egizie nel corso di 4000 anni.
Le impronte dell'antico artigiano sul sarcofago

Posta un commento

Torna alla luce un antico insediamento messapico

Gli scavi nel nuovo insediamento messapico di Nardò (Foto: quotidianodipuglia.it) Un insediamento fortificato di età messapica : è l...