domenica 14 febbraio 2016

Luther Sousa, lo studente che ha "scoperto" i reperti di Hatshepsut
(Foto: uwinnipeg.ca)
Tra i 450 oggetti custoditi nella Collezione dell'Università di Winnipeg, negli Stati Uniti, uno studente ha trovato due reperti in legno, una zappa in miniatura ed una serie di bilancieri anch'essi in miniatura, risalenti all'epoca della regina Hatshepsut. Probabilmente si trovavano in un deposito di fondazione del tempio fatto costruire dalla regina a Deir el-Bahari.
Luther Sousa, questo è il nome dello studente, è stato in grado di leggere i geroglifici presenti sugli oggetti ed ha confermato la sua identificazione con reperti dell'epoca di Hatshepsut attraverso un confronto con oggetti molto simili custoditi nel Museo Archeologico di Garstang, nell'Università di Liverpool.
Si tratta di una scoperta molto importante che può aggiungere molti punti alla comprensione della storia egiziana.

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...