mercoledì 15 febbraio 2012

Gli antichi segreti del Quirinale

L'archeologo Louis Godart e il Presidente Napolitano
Sotto un tombino all'interno dei Giardini del Quirinale, è emersa una statua acefala e senza gambe, di 60 centimetri di altezza. Una statua, forse pertinente ad un corteo dionisiaco, del II - III secolo d.C.. La statua fu utilizzata da Gian Lorenzo Bernini quando, nel 1659, durante l'ampliamento del Palazzo del Quirinale, ne fece una trave per le fondazioni. La statua è stata scoperta dai corazzieri che stavano perlustrando un cunicolo dismesso che passa nei giardini. Il reperto, quasi certamente proviene da un contesto sacro, è questo il parere dell'archeologo Louis Godart.
Il cunicolo in cui è stata scoperta la statua corre longitudinalmente al Palazzo del Quirinale. Da un lato va verso i giardini, dall'altro giunge alla muratura perimetrale. La statua era a 27 metri dal tombino nel quale si è calato l'archeologo Godart ed ha il corpo annerito da un antico incendio, presenta, inoltre, segni del panneggio di un mantello. Il professor Godart ha anche visto altri blocchi di travertino e un vasto locale che parte dal cunicolo.
La statua sembra risalire al periodo imperiale.
Posta un commento

Roma, riaperto il Mausoleo di Castel di Guido

Il municipio XIII di Roma rende nota a tutta la cittadinanza la riapertura del Mausoleo di Castel di Guido , detto di Antonino Pio , dopo ...