giovedì 15 marzo 2012

Una Stonehenge nel Lazio?

I cerchi di pietre del Monte Sambucaro
Il ritrovamento risale allo scorso anno, ma è stato reso pubblico solo in questi giorni. Il fotografo Antonio Nardelli, navigando su Google Map, ha scoperto, alle pendici del Monte Sambucaro, nella zona di San Vittore del Lazio, vicino all'insediamento montano della Radicosa, al confine tra Lazio, Molise e Campania, una curiosa formazione geometrica, artificiale, composta da sette grandi cerchi concentrici.
E' stata necessaria una ricerca sul campo per risolvere l'arcano. I ricercatori, coordinati sempre da Nardelli, hanno individuato i sette cerchi su un dosso del versante laziale del monte, costituiti da massi e pietre di ogni dimensioni ammonticchiati uno sull'altro senza l'utilizzo di malte. Si pensa che il diametro della circonferenza più esterna corrisponderebbe a ben 50 metri.
I sette cerchi non comunicano uno con l'altro ed i solchi tra una circonferenza e l'altra sono piuttosto larghi e profondi circa mezzo metro. Chi ha costruito il manufatto e quando? I pastori che abitano la montagna sanno da sempre dell'esistenza dei cerchi e ne attribuiscono la paternità ai Sanniti, dal momento che su un altro fianco del Monte Sambucaro sono tuttora visibili i resti di massicce mura megalitiche attribuite a questa civiltà.
Forse i cerchi rappresentano antichi centri di culto. Si spera che le future indagini archeologiche possano illuminare ulteriormente la storia e l'origine di questi misteriosi e "nostrani" cerchi di pietre.
Posta un commento

La tempesta Ophelia fa scoprire un antico scheletro

I resti scoperti su una spiaggia irlandese (Foto: Jim Campbell) Resti scheletrici che si ritiene risalgano all' Età del Ferro sono...