domenica 19 agosto 2012

La misteriosa Puma Punku

Uno degli edifici di Puma Punku
Il sito di Puma Punku, in Bolivia è uno dei più misteriosi del nuovo continente. Si trova sull'altopiano andino, a 4.000 metri di altezza ed ha 14.000 anni. Si tratta di una delle località più antiche della terra. In lingua Aymara Puma Punku vuol dire "La porta del puma".
Gli archeologi ancora non sono riusciti a sapere chi abbia progettato questa città e per quale motivo. Il mistero avvolge anche la tecnica costruttiva, estremamente avanzata per uomini che vivevano nel Neolitico, quando la città fu edificata. Puma Punku è stata edificata ricorrendo a granito e diorite, una roccia di origine vulcanica dura come il diamante. Le cave di diorite più vicine si trovano a 60 chilometri di distanza. Ecco un altro mistero.
A tutti i misteri chiusi nelle mura di Puma Punku sperano di dar risposta gli archeologi guidati da Domingo Mendoza. Utilizzando un radar penetrante, gli studiosi hanno scoperto un'anomalia nel sottosuolo della città che ritengono essere una camera artificiale realizzata dai costruttori del sito, forse una sepoltura. Il dottor Mendoza, in un'intervista, ha affermato che lo spazio individuato con il radar si trova ad una profondità di 4 metri e si sviluppa per 11 metri di lunghezza. La camera, ampia 4 metri per 5, sembra essere vuota al di là di un grande oggetto, intercettato dal radar, che gli archeologi pensano sia un sarcofago.
Gli archeologi stanno cercando un punto in cui perforare il terreno per accedere al sottosuolo con una videocamera. Si spera che le risposte possano arrivare a breve.
Posta un commento

La tempesta Ophelia fa scoprire un antico scheletro

I resti scoperti su una spiaggia irlandese (Foto: Jim Campbell) Resti scheletrici che si ritiene risalgano all' Età del Ferro sono...