giovedì 11 ottobre 2012

Mal di denti d'Egitto

Il teschio e la dentatura del giovane sepolto a Tebe
Egitto, 2100 anni fa, durante la dominazione macedone, un giovane benestante che viveva nella città di Tebe sta per morire. Non per l'età ma, piuttosto per un'infezione ai seni nasali, alla cavità orale ed ai denti. Di recente sono stati pubblicati i risultati della Tac sul corpo mummificato dello sfortunato ragazzo.
Il giovane aveva un'età compresa tra i 20 ed i 30 anni ed i suoi denti erano in condizioni davvero terribili: ascessi e carie in quantità, condizioni che sembrano aver portato alle infezioni letali che ne determinarono la morte. Il dolore patito dal ragazzo deve essere stato davvero molto forte.
I problemi dentali erano causati dal grano macinato in modo piuttosto grossolano. Per alleviare le dolorosissime conseguenze dei denti cariati del giovane sconosciuto, un antico dentista aveva utilizzato un pezzo di tela immerso in un liquido ottenuto dal succo di fichi oppure dall'olio di cedro. Questo impacco ha agito come una barriera ed ha impedito al cibo di entrare nell'esofago. Non fu, purtroppo, un rimedio sufficiente, visto che il giovane, comunque, morì lo stesso.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...