martedì 16 ottobre 2012

Troia: nuovi scavi

Le rovine di Troia
Gli archeologi americani hanno intenzione di scavare nuovamente a Troia. "Il nostro obiettivo è quello di aggiungere altre informazioni a quelle che già possediamo della città", ha affermato William Aylward, professore di lettere classiche presso l'Università del Wisconsin-Madison, che sarà a capo della nuova missione.
La città resa celebre da Omero nell'Iliade si trova nell'attuale Turchia occidentale e fu scoperta dal tedesco Heinrich Schliemann nel 1870. Da allora il sito è stato scavato periodicamente ma solo un quinto di quanto è sepolto è stato riportato alla luce. Gli archeologi americani pensano di estendere gli scavi in aree inesplorate del sito, avvalendosi del supporto di sofisticate tecnologie per raccogliere quante più informazioni possibili su chi ha abitato, nel corso dei secoli, la collina di Hissarlik. Gli scavi dovrebbero iniziare nel 2013.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...