domenica 11 novembre 2012

Un mammut...parigino

Il mammut ritrovato a Changis-sur-Marne, vicino Parigi
Uno scheletro di mammut quasi completo è stato ritrovato a Changis-sur-Marne, nei pressi di Parigi. E' una scoperta eccezionale per la Francia, in quanto nell'arco di 150 anni sono stati ritrovati solamente tre esemplari di questo tipo. Il primo è conosciuto con il nome di mammut di Choulans e fu ritrovato nel 1859.
Lo scheletro ritrovato recentemente appartiene, probabilmente, ad un genere di mammut chiamato Mammuthus Primigenius, dalle lunghe zanne e fornito di una sorta di vello lanoso. Questo genere di animali poteva raggiungere i 2,8-3,4 metri di altezza ed erano coperti di una folta pelliccia e protetti da uno strato di grasso. Il loro habitat era la steppa, dove vi era erba sufficiente al loro nutrimento.
Il mammut ritrovato vicino Parigi è vissuto dai 200.000 ai 50.000 anni fa. Lo scavo e lo studio di quanto ritrovato, permetterà agli scienziati di specificare meglio l'età dell'animale e le circostanze della sua morte. Saranno effettuati anche degli studi sulle ossa per rintracciare l'esistenza di eventuali tagli dovuti all'intervento di cacciatori.
Esseri umani e mammut sono stati ritrovati negli stessi contesti in due siti risalenti al Medio Paleolitico: a Lehringen Grobern e in Germania. In uno scavo nel dipartimento della Seine-Maritime sono stati recentemente scoperti, tutti insieme, uri, cavalli, orsi, leoni e pantere i cui scheletri hanno restituito una datazione a 200.000 anni fa.
Il mammut ritrovato vicino Parigi è stato ritrovato durante gli scavi preventivi di un sito gallo-romano a 50 chilometri dal capoluogo francese.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...