lunedì 15 luglio 2013

I vampiri di Gliwice

Le sepolture ritrovate a Gliwice, Polonia
(Foto: Regional Conservator of Monuments)
Gli archeologi polacchi hanno scoperto a Gliwice, nel sud della Polonia, un cimitero dove i morti sembrano essere stati seppelliti con le modalità solitamente usate per i vampiri.
Nel sito sono stati ritrovati quattro scheletri, con la testa staccata dal corpo e posta tra le gambe. Secondo le credenze popolari, questo rito doveva impedire ad un possibile vampiro di ritrovare la strada nel mondo dei vivi. Nel cimitero non c'è traccia di corredo funerario o di beni terreni che accompagnassero i defunti.
Gli archeologi ritengono che le sepolture non siano molto antiche e che i defunti siano stati seppelliti in questo strano modo per proteggere il villaggio dagli attacchi dei vampiri. Un'altra teoria avanzata potrebbe essere quella che vuole i defunti vittime di un'epidemia di colera. Le eventuali ipotesi sono al vaglio degli studiosi che attendono qualche risposta dall'esame delle ossa.
Posta un commento

La tempesta Ophelia fa scoprire un antico scheletro

I resti scoperti su una spiaggia irlandese (Foto: Jim Campbell) Resti scheletrici che si ritiene risalgano all' Età del Ferro sono...