sabato 24 agosto 2013

Ricordi di Klazomenai nel mare turco

Resti di una nave di VII secolo a.C. nelle acque turche
Sono iniziati i lavori per riportare alla luce la nave ed altri resti, appartenenti ad epoche diverse, ritrovati durante gli scavi subacquei dell'antica città di Limantepe (in greco Klazomenai), sulla costa occidentale della Turchia.
Gli scavi sono iniziati 13 anni fa ed hanno impegnato molti archeologi subacquei, diretti dal Professor Hayat Erkanal. Limantepe è stato anche un importante insediamento preistorico di comunità di cacciatori-raccoglitori e di agricoltori.
Klazomenai o Clazomenae era un'antica città greca che sorgeva sulle coste della Ionia ed era membro della Lega Ionica. Si pensa che un catastrofico terremoto, avvenuto nel VI secolo a.C., abbia provocato la scomparsa del porto nelle acque antistanti la città.
Gli scavi sono coordinati dall'Università di Ankara e proseguono ad indagare i resti dell'antico porto, che risale al VII secolo a.C.. Gli archeologi hanno scoperto i resti di molte navi di epoche diverse e molti oggetti contenuti nelle stesse che, dopo la necessaria dissalazione, sono stati preparati per un allestimento al pubblico.
Tra i tanti resti di navi individuate, particolarmente interessanti sono quelli di una nave di VII secolo a.C. e di un'altra imbarcazione, ottomana, del XVIII secolo. 
Posta un commento

Trovato il palazzo di Dario a Pasargade

La sala delle udienze a Pasargade (Foto: Proprio in questi giorni gli archeologi iraniani stanno riportando alla luce una nuova meravi...