venerdì 4 ottobre 2013

Ritrovata cisterna ottomana ancora funzionante

I lavori di restauro nella moschea Nuruosmaniye
E' stata scoperta una cisterna ancora funzionante al di sotto della moschea di Nuruosmaniye, vicino al Grand Bazaar di Istanbul.
La cisterna, vecchia di 265 anni, è stata individuata durante i lavori di ristrutturazione della moschea. Da essa sono stati tratti ben 420 camion di fango. Gli ottomani hanno utilizzato un sistema moderno, simile ai sistemi antisismici contemporanei. Le acque circostanti sono state convogliate tutte in questa cisterna e quest'ultima, una volta ripulita dal fango, è risultata funzionante.
La costruzione della moschea Nuruosmaniye, che si trova su uno dei sette colli di Istanbul, è iniziata nel 1748, durante il regno di Mahmud I, ma la costruzione è stata completata solo alla fine del regno di Osman III. La moschea è in stile ottomano classico e barocco ed ha 174 finestre.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...