mercoledì 16 ottobre 2013

Vasi greci in Abruzzo

I vasi funerari di Spoltore
Straordinaria scoperta in Abruzzo, in località Quagliera di Spoltore, in provincia di Pescara. Si tratta di due vasi attici ritrovati nel corredo funerario di una tomba italica. Non risulta siano stati mai rinvenuti reperti di questa qualità, finora in Abruzzo.
I vasi abruzzesi sono una coppia skyphoide a figure nere con soggetto dionisiaco e un'oinochoe trilobata, anch'essa a figure nere. Ad essere eccezionale è la qualità dei reperti, eseguiti con estrema cura dall'impasto alla modellazione.
I vasi risalgono alla prima metà del V secolo a.C., il contesto in cui sono stati rinvenuti è legato ad una necropoli italica tra i comuni di Pescara e Spoltore, a circa 2 chilometri dalla foce del fiume Pescara. Qui sono state individuate 35 sepolture databili tra la fine del VI e il IV secolo a.C.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...