sabato 28 giugno 2014

Le due vite dell'Anfiteatro Flavio

Nuove, interessanti scoperte a Roma, in un monumento che si credeva non potesse più nascondere segreti: il Colosseo. Nuovi scavi hanno accertato che gli ambienti che sorreggevano le tribune degli spettatori divennero, nel medioevo, tra il IX e il XIV secolo, delle abitazioni private in cui trovavano posto anche merci ed animali.
La scoperta si deve agli studenti dell'Università Roma Tre, cattedra di Archeologia Medioevale, che hanno lavorato in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici di Roma. Un cantiere didattico interessante che ha visto, sul campo, aspiranti archeologi italiani e nove ospiti stranieri provenienti dall'American University of Rome. L'operazione di scavo si è concentrata nel cosiddetto Cuneo 9, un ambiente che si apre sul lato meridionale del Colosseo.
Gli studenti, guidati dal Professore Riccardo Santangeli Valenzani, in collaborazione con la direttrice del Colosseo Rossella Rea, hanno individuato i piani di calpestio con i segni incisi sulle pietre che fanno pensare ad un passaggio frequente dall'esterno all'interno proprio in questo ambienti. E' stato poi ritrovato un muretto di XII secolo, alzato sotto la galleria, che presenta degli attacchi per animali ed una mangiatoia. Sotto il muro gli archeologi hanno scoperto un condotto fognario di età flavia perfettamente integro, realizzato con spallette di laterizio e un fondo in bipedali. Il condotto è ampio circa 30 centimetri ed è in posizione radiale, riceveva acqua da una fontana posta all'interno di uno degli ambulacri del primo ordine e la svuotava nel grande canale perimetrale che percorreva l'ovale del Colosseo.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...