domenica 10 agosto 2014

Visitabile il relitto romano di Porto Torres

Le anfore del relitto romano di Porto Torres
(Foto: notizie.portotorres24.it)
Nei fondali dell'isola dell'Asinara vi è un giacimento archeologico unico nel suo genere, uno dei più suggestivi di tutto il Mediterraneo. Si tratta di 40.000 frammenti di anfore trasportate da una nave romana proveniente da quello che oggi è il Portogallo. La nave naufragò all'ingresso dell'attuale Cava Reale in età tardo imperiale.
I fondali dell'Asinara saranno visitabili fino a metà settembre. E' questo il terzo anno consecutivo che il Comune di Porto Torres promuove un progetto di sorveglianza e fruizione di questo sito archeologico che si trova a sette metri di profondità. Ad accompagnare i visitatori saranno gli esperti del Cala D'Oliva Diving Center, che si occupa delle visite guidate in snorkeling e in apnea.
Fino a settembre si potrà visitare il relitto romano che trasportava anfore contenenti prodotti a base di pesce. Alle operazioni partecipa anche il Nucleo Sommozzatori della Guardia Costiera e il Servizio Archeologia Subacquea della Soprintendenza coordinato dalla Dottoressa Gabriella Gasperetti.
Posta un commento

In mostra le lamine d'oro di Tutankhamon

Una delle lamine d'oro di Tutankhamon (Foto: english.ahram.org.eg) Il Ministro Egiziano delle Antichità , Khaled el-Enany , ha inau...