giovedì 27 novembre 2014

I segreti di San Simplicio

La basilica di San Simplicio ad Olbia (Foto: Ansa)
Sotto la basilica di San Simplicio, ad Olbia, sono custodite ben 450 tombe e decine di strutture murarie. Si pensa, ora, di riportarle alla luce entro la primavera del prossimo anno.
Le tombe e le mura sono le mute testimoni del passaggio di diverse antiche civiltà e sono state scoperte nel 2003, quando sono iniziati i lavori per realizzare l'Urban Center, insieme ad anfore greche, arredi funerari, una fornace per la calce e i resti di un tempio dedicato alla dea Cerere.
Entro la primavera del 2015 la Soprintendenza per i Beni Culturali concluderà i lavori sul sito e restituirà ad Olbia un pezzo della sua storia.
Posta un commento

Trovato il palazzo di Dario a Pasargade

La sala delle udienze a Pasargade (Foto: Proprio in questi giorni gli archeologi iraniani stanno riportando alla luce una nuova meravi...