martedì 16 dicembre 2014

La Grecia delle meraviglie: scoperto un insediamento in Pieria

Gli scavi archeologici di Platamonas, in Grecia (Foto: greekreporter)
Scavi archeologici a Platamonas, nella Pieria, nord della Grecia, hanno riportato alla luce un antico insediamento e un sepolcreto della tarda Età del Bronzo (1500 a.C. circa)
La scoperta è stata fatta durante la costruzione della nuova statale ed è stata annunciata ufficialmente dall'archeologo Sofia Koulidou, responsabile della Soprintendenza alle Antichità della Pieria. Gli archeologi hanno finora scoperto 19 tombe, alcune delle quali contengono ancora oggetti di corredo: vasi in terracotta di stile miceneo, cerchi di bronzo, perle di osso, coltelli in bronzo, volani di argilla e pietre incise. Alcune delle sepolture sono molto piccole e, probabilmente, contenevano i corpi di bambini.
Sono stati scoperti anche i resti di due edifici arcuati, affiancati e vari oggetti di uso domestico, che confermano l'ipotesi dell'esistenza di un insediamento posto nei pressi della necropoli. Gli archeologi ritengono che uno dei due edifici, di forma oblunga ed arcuata, sia stato costruito intorno al 2000 a.C. e sono molto rari nella regione. Gli oggetti di uso domestico e di stile miceneo suggeriscono, invece, che l'insediamento doveva far parte della sfera di influenza tessalo-euboica.
Posta un commento

Egitto, trovate statue di Sekhmet

Il deposito in cui sono stati rinvenuti i frammenti delle statue di Sekhmet (Foto: english.ahram.org.eg) Un gruppo di 27 frammenti pert...