domenica 18 gennaio 2015

Trovata la sepoltura di un fabbro vichingo

Uno degli strumenti personali del fabbro trovati nella
sua sepoltura (Foto: Howell Roberts - Museo
dell'Università di Bergen)
Gli archeologi hanno trovato, in Norvegia, la sepoltura di un fabbro vichingo inumato con gli strumenti che utilizzava nel suo lavoro. La scoperta è avvenuta lo scorso anno.
Ad occuparsi di scavare, raccogliere e studiare i reperti sono i ricercatori del Museo dell'Università di Bergen. La tomba si è rivelata essere una delle più ricche tra quelle indagate dagli archeologi norvegesi negli ultimi anni. E' stata scavata in più strati: in cima erano stati deposti gli attrezzi del mestiere del defunto, oltre ad un'ascia, ad una spada e ad alcuni attrezzi agricoli. Più in profondità sono stati trovati gli oggetti personali del fabbro, tra cui un rasoio, un paio di forbici per tagliare la barba, delle pinzette e persino una padella. In tutto sono stati estratti dalla terra ben 60 manufatti.
I resti del defunto giacevano nell'ultimo strato di terreno, cremati. Mescolati ai resti altri manufatti personali: perle che erano inserite nei vestiti del defunto e un pettine d'osso. Sicuramente questo fabbro, quando era in vita, godeva di uno status sociale piuttosto elevato.
Gli strumenti di lavoro del fabbro, trovati sepolti con lui negli strati più alti della tomba
(Foto: Howell Roberts - Museo dell'Università di Bergen)

Posta un commento

Scavi in Israele identificano una città asmonea

Monete scoperte sul sito (Foto: Dipartimento della terra d'Israele, Herzog College) Monete , ceramiche e bagni rituali recentement...