lunedì 3 agosto 2015

Trovati i resti di un antico palazzo a Geronisos

L'isola di Geronisos al largo di Capo Drepano
Un grande complesso utilizzato per la preparazione, la distribuzione e lo stoccaggio degli alimenti e un dispositivo che serviva per tenere i calcoli del calendario lunare sono stati indagati durante gli ultimi scavi sull'isolotto di Geronisos, nei pressi di Pafo.
Il complesso si trova lungo il bordo meridionale dell'isola, dove venne costruito all'epoca del dominio tolemaico su Cipro. Le ultime settimane di scavo si sono concentrate quasi esclusivamente su questo edificio. A condurre gli scavi la Spedizione della New York University, sotto la direzione di Joan Breton Connely. Un team internazionale di collaboratori di alto livello e di studenti hanno scavato all'interno del santuario dell'isola di Apollo, di fronte Agios Georgios tis Pegeias.
Gli scavi hanno portato alla luce le macerie di un muro con associato un pavimento in gesso, datato al I secolo a.C.. Sono emerse anche ceramiche ellenistiche depositate lungo questo muro, tra le quali uno skyphos, prodotto con materiale locale, otto pietre di epoca calcolitica, un mortaio e selci. Questi ritrovamenti sono la prova del riutilizzo, in età ellenistica, di strumenti di epoca calcolitica.
Nel frattempo è iniziato lo studio, da parte dello University College di Londra, di una rara pietra parapegma trovata a Geronisos. Si tratta di un dispositivo che doveva servire a tenere memoria del mese lunare.
Geronisos è conosciuta anche come "l'isola sacra", perché ha potuto conservare gran parte dei suoi tesori a causa della sua lontananza dal continente. L'isoletta ebbe il suo periodo di maggiore prosperità in epoca tardo ellenistica. Sono state trovate monete, ceramiche, iscrizioni, oggetti in vetro e resti architettonici di quel periodo.
Da alcune indagini pare che l'isola sia stata devastata da un forte terremoto avvenuto del I secolo d.C.. Il territorio tornò ad essere occupato solo nel VI secolo d.C., età alla quale risalgono una cisterna per l'acqua ed alcuni rifugi per animali.
Posta un commento

Torna alla luce un antico insediamento messapico

Gli scavi nel nuovo insediamento messapico di Nardò (Foto: quotidianodipuglia.it) Un insediamento fortificato di età messapica : è l...