martedì 1 settembre 2015

Luxor: scoperta la tomba di un alto funzionario egizio

Un rilievo che mostra Padibastet che reca in mano dei fiori di loto (Foto: ahramonline)
Ad Assassif, nei pressi di Luxor, in Egitto, è stata scoperta la sepoltura di un alto funzionario della XXVI Dinastia, nel quadro del progetto di conservazione della riva occidentale di Luxor. La tomba è stata trovata, ha spiegato il capo del Dipartimento delle Antichità egiziano Mahmoud Afifi, all'interno della sepoltura di Karabasken, governatore di Tebe e quarto sacerdote di Amon durante la XXV Dinastia. Questa scoperta pone in evidenza che il funzionario Padibastet, che pare sia sepolto qui, usurpò la tomba la tomba di Karabasken.
Padibastet potrebbe essere stato sepolto in un pozzo all'interno del cortile o nella camera di sepoltura stessa di Karabasken. Una pulizia più approfondita delle diverse sezioni della tomba potrebbe portare alla scoperta del corpo dell'alto funzionario egizio. Padibastet era uno dei nipoti, fino ad oggi sconosciuto, del nobile Pabasa, la cui tomba si trova ad est di Assassif.
Sehetepibenra Padibastet, a volte riportato come Petubastis II, fu governatore di Tanis, nel Basso Egitto, durante la XXV Dinastia. Una sua statua è stata trovata a Menfi. Per breve tempo occupò la città di Menfi in seguito alla fuga del faraone Taharqa contro il re assiro Ashshurbanipal.
L'importanza della scoperta è quella di aver messo in luce la pianificazione delle tombe dei Nobili di questo periodo. I recenti scavi della missione egiziano-americana nella corte della tomba di Karabasken ha rivelato un gran numero di elementi architettonici e decorativi riferiti a Padibastet a dimostrazione del suo alto rango.
Posta un commento

Torna alla luce un antico insediamento messapico

Gli scavi nel nuovo insediamento messapico di Nardò (Foto: quotidianodipuglia.it) Un insediamento fortificato di età messapica : è l...