martedì 1 settembre 2015

Piazza Municipio: emerge una quinta imbarcazione

Il cantiere di Piazza Municipio a Napoli (Foto: Vesuvionline.it)
Il numero delle antiche imbarcazioni trovate nel cantiere della nuova metropolitana di Napoli è salito a cinque. Nel 2003 è stata rinvenuta una barca lunga 10 metri datata al II secolo d.C.. Nel 2005 è stata riportata alla luce una seconda imbarcazione romana e un terzo relitto, tutti ritrovamenti che non fanno altro che confermare l'importanza del porto di Napoli in epoca romana. Un quarto relitto è stato rinvenuto nel medesimo cantiere negli anni seguenti.
La quinta imbarcazione emersa in questi giorni dagli scavi di Piazza Municipio ha, come le altre, l'estremità "a specchio", vale a dire non è sagomata come le barche attuali. Due imbarcazioni simili sono state rinvenute nel porto romano di Tolone, in Francia, ed una è emersa vicino Ostia. Secondo l'archeologa Daniela Giampaola "si tratta di due relitti che sembrano databili tra la fine del II secolo d.C. e gli inizi del III secolo d.C.". Ulteriori informazioni si avranno quando sarà completata l'operazione di scavo.
I battelli trovati nel 2005 sono lunghi circa 15 metri e trasportavano via mare alimentari e merci di vario tipo. Lo stato delle imbarcazioni induce a pensare che siano affondate in seguito ad una delle violenti mareggiate che colpirono il porto. Una volta recuperate si potrà accertare con quali legni siano state costruite.
Entro il 2016 il porto antico fiancheggerà la nuova stazione di Piazza Municipio con passerelle e musei che permetteranno di ammirare quanto è emerso dagli scavi.
Posta un commento

Novità da un antico palazzo minoico sull'isola di Creta

Uno dei reperti del palazzo di Zominthos a Creta (Foto: greece.greekreporter.com) Il Ministero della Cultura greco ha pubblicato nuove ...