giovedì 20 ottobre 2016

Bulgaria, trovato il cuore della...zarina

Il gioiello scoperto a Veliki Preslav, forgiato con oro a 23 carati
(Foto: Trud daily)
Un gioiello in oro, di notevole fattura, a forma di cuore, decorato con uno smalto a cinque colori, è stato scoperto dagli archeologi durante gli scavi a Veliki Preslav, nella Bulgaria nordorientale, capitale, un tempo, del primo impero bulgaro dall'893 fino al 970. Si pensa che il gioiello sia appartenuto alla moglie dello zar Pietro.
Il gioiello è in oro 23 carati e si trovava tra le rovine di quella che si pensa sia stata una delle residenze imperiali degli zar del primo impero bulgaro. Il cuore dorato e di 4 centimetri di larghezza e di 3,5 centimetri di altezza, si data alla metà del X secolo, durante il regno dello zar Pietro di Bulgaria, figlio dello zar Simeone I il Grande. La datazione del gioiello ha portato gli archeologi ad ipotizzare che sia appartenuto alla zarina Maria Lakapene, nobile bizantina, che sposò lo zar Pietro nel 927 prendendo il nome di Irene, che in greco significa "pace". Questo matrimonio suggellò il riconoscimento da parte dell'impero bizantino del titolo imperiale di zar, che deriva dal titolo romano Caesar.
Il gioiello era una decorazione per abiti. Il cuore è stato ricavato da oro di alta qualità ed è di manifattura costantinopolitana. Lo smalto che decora il cuore dorato è di cinque diversi colori: blu, verde, rosso, bianco ed avorio. Finora sono stati trovati gioielli simili in rame o in argento, che avevano, ovviamente, un costo più contenuto. Per questo gli archeologi pensano si tratti di un oggetto facente parte di un corredo imperiale. L'oggetto è stato rinvenuto ad 80 centimetri di profondità, all'interno di una costruzione di circa 22 metri di lunghezza e 19 metri di larghezza. All'interno di questa costruzione vi era una chiesa, dei balnea e delle abitazioni per la servitù.
Si pensa che la residenza in questione abbia avuto almeno tre piani. Contemporaneamente al ritrovamento del gioiello, gli archeologi hanno scoperto fregi in pietra calcarea ed altri frammenti architettonici facenti parti della decorazione della sala del Palazzo Imperiale di Veliki Preslav. La decorazione era a motivi di palmette, rosette e croci.

Foto:
archaeologyinbulgaria.com
Posta un commento

Aswan, nuove scoperte

sepoltura di bambino rinvenuta ad Aswan (Foto: english.ahram.org.eg) Ad Aswan ci sono nuove scoperte, tra queste le sepolture di quattr...