martedì 11 ottobre 2016

Cina, sepoltura preistorica nella...cannabis

La sepoltura appena scoperta nella necropoli di Jiayi (Foto: Hongen Jiang)
Un corpo avvolto in piante di cannabis è stato rinvenuto in una tomba di età preistorica in Cina. Il ritrovamento suggerisce che la cannabis era, un tempo, utilizzata per scopi rituali.
L'uomo sepolto in questo modo particolare, aveva circa 35 anni, al momento della morte, e venne sepolto nella necropoli di Jiayi Turpan, nel nordovest della Cina. Gli archeologi hanno detto che le piante utilizzate avevano circa un metro di lunghezza e sembrano essere state disposte come un sudario. La datazione al radiocarbonio ha rivelato che la sepoltura risale ad un periodo compreso tra i 2800 e i 2400 anni fa.
I ricercatori affermano che sono ben 13 le piante di cannabis quasi intere utilizzate come sudario. Si tratta di una scoperta unica nel suo genere, che può fornire ulteriori informazioni sull'utilizzo rituale di questa pianta nell'Eurasia centrale in età preistorica. Ulteriori ricerche hanno rivelato che le popolazioni dell'Eurasia centrale utilizzavano frequentemente, nella preistoria, la cannabis per scopi sia medicinali che rituali.
Il corpo del defunto era stato adagiato su un supporto di legno e sotto il capo gli era stato posto un cuscino fatto di canne. Le radici delle piante di cannabis sono state disposte sul suo bacino, mentre la parte superiore delle piante è stata disposta sul tronco e sul volto. La sepoltura è stata associata alla cultura di Subeixi, conosciuta come Regno di Gushi, esistente nella zona già 3000 anni fa.

Fonte:
Ian Johnston, from Indipendent
Posta un commento

Cesarea, trovata una tavoletta di madreperla con menorah

La tavoletta in madreperla incisa trovata a Cesarea (Foto: Ilan Ben Zion - Times of Israel) E' stata ritrovata, nell'antica cit...