sabato 26 novembre 2016

Israele, statuetta di un "pensatore" di 4000 anni fa

La statuetta del "pensatore" di 3800 anni fa (Foto: AFP-Menahem Kahana)
Gli archeologi hanno trovato una statua in ceramica risalente a 3800 anni fa, di un genere mai finora ritrovato in Israele.
La statua mostra un uomo seduto pensieroso, con la mano sul mento, una sorta di predecessore della famosa scultura di Rodin "Il pensatore". Gli occhi guardano nel vuoto con sguardo assente, l'uomo è seduto su una sorta di vaso in argilla, andato distrutto qualche tempo dopo essere stato seppellito.
La statuetta di argilla è stata rinvenuta nella città di Yehud, in Israele, da un team di archeologi della Israel Antiquities Authority, che hanno lavorato in collaborazione con alcuni studenti delle scuole superiori. Il direttore degli scavi, l'archeologo Gilad Itach, ha affermato che l'ultimo giorno degli scavi è emersa questa figurina, alta 18 centimetri, assieme ad un assortimento di altri oggetti.
La statuetta del "pensatore" al momento della scoperta
(Foto: EYECON Productions, Israel Antiquities Authority)
"Il livello di precisione e attenzione al dettaglio nella creazione di questa scultura di quasi 4000 anni fa è estremamente impressionante. Il collo del vaso è servito come base per formare la parte superiore della figura, dopo che sono state aggiunte le braccia, le gambe e il volto", ha detto Gilad Itach. Gli archeologi hanno trovato anche altro vasellame e pugnali, punte di freccia e teste d'ascia mescolati ad ossi di pecora. Si trattava, forse, di oggetti di un corredo funerario di un membro preminente dell'allora società cananea.
Gli archeologi hanno scoperto anche tracce risalenti al periodo Calcolitico (6000 anni fa), tra i quali una costruzione circolare, probabilmente un pozzo, e frammenti di una zangola in ceramica dello stesso periodo. All'inizio di quest'anno, inoltre, gli archeologi hanno scoperto a Yehud, non lontano dal luogo dove è emersa l'eccezionale statuetta, una necropoli composta da 94 sepolture a fossa, contenente i resti di uomini, donne e bambini con offerte funerarie tra le quali vasi, pugnali, scarabei, ossa di animali e gioielli. Il sito servì da necropoli per diversi secoli.

Fonte:
timesofisrael.com
Posta un commento

Torna alla luce un antico insediamento messapico

Gli scavi nel nuovo insediamento messapico di Nardò (Foto: quotidianodipuglia.it) Un insediamento fortificato di età messapica : è l...