giovedì 5 gennaio 2017

Tracce dei Piceni nelle Marche

Anellone piceno (Foto: corrierenews.it)
A pochi giorni dal suo ingresso ufficiale tra i Borghi più belli d'Italia, Torre di Palme scrive "un nuovo capitolo nel libro che racconta la sua bellezza". Poco prima di Natale, infatti, durante alcuni scavi inerenti il viadotto metanifero, la terra ha restituito i corpi di due donne vissute nel VI secolo a.C. ammantate di ambra, gioielli e di due anelli piceni, tipici della figura femminile arcaica palmese.
Le forze dell'ordine sono state prontamente avvisate, con il Comune di Fermo, la Sovrintendenza e gli archeologi. Il borgo non è nuovo a questo tipo di scoperte, che sono state registrate fin dal XVIII secolo.
A dare notizia dei nuovi ritrovamenti è Giacomo Recchioni, antropologo che da anni collabora con Regione, Provincia e Comuni sulla diffusione ericerca della cultura marinara dei Piceni. "Questa scoperta - spiega il vice sindaco e assessore alla Cultura Francesco Trasatti - rappresenta un nuovo prezioso tassello nella valorizzazione di Torre di Palme, che può cosìvantare oltre che una straordinaria bellezza che la natura e l'architettura conferiscono ad essa, anche una ricchezza archeologica sotterranea che attribuisce al borgo fascino e mistero allo stesso tempo".

Fonte:
corrierenews.it
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...