giovedì 9 marzo 2017

La strada dell'Imperatore, scoperto un tratto di strada romana in Israele

La strada romana scavata vicino Beit Shemesh
(Foto: Israel Antinquities Authority)
Durante alcuni scavi archeologici di salvataggio condotti, nel mese scorso, dalla Israel Antiquities Authority, è stato scoperto un tratto di un'antica strada romana a sud di Beit Shemesh. Si tratta di un segmento di circa 150 metri, tornata alla luce durante i lavori di posizionamento di una conduttura per l'acqua.
La strada era larga fino a sei metri e proseguiva per un percorso di circa 1,5 chilometri. A quanto pare era stata costruita per collegare l'insediamento romano esistente nei pressi di Beit Natif con Gerusalemme. Bethletepha, conosciuta in ebraico come Beit Natif, è stata citata da Giuseppe Flavio come una delle città saccheggiate dall'esercito di Vespasiano durante la prima guerra giudaica, tra il 66 e il 70 d.C.
Nello scavo della strada gli archeologi hanno trovato anche delle monete risalenti al secondo anno della rivolta contro Roma (67 d.C.), una moneta coniata dal prefetto romano della Giudea Ponzio Pilato nel 29 d.C., una moneta coniata da Agrippa I del 41 d.C. e una moneta islamica del periodo omayyade.
La strada, conosciuta come "strada dell'imperatore", vene costruitat in occasione della visita dell'imperatore Adriano nel Paese, nel 130 d.C. circa, durante la repressione della rivolta di Bar Kochba tra il 132 e il 135 d.C.
Le monete scoperte durante lo scavo della strada romana (Foto: Clara Amit, Israel Antiquities Authority)

Posta un commento

La straordinaria villa romana di Positano

Uno degli affreschi della villa romana di Positano (Foto: Beacon) Positano , per la sua bellezza e la sua posizione geografica, divenne...