mercoledì 19 aprile 2017

Luxor, scoperta la tomba di Ou Sarhat

La tomba di Ou Sarhat a Luxor (Foto: english.ahram.org.eg)
Una missione archeologica egiziana a Luxor ha annunciato la scoperta di un'importante sepoltura nella zona ovest della città. La tomba risale alla XVIII Dinastia e contiene inestimabili artefatti. Mostafa Waziry, Direttore Generale delle Antichità di Luxor, ha detto ai giornalisti che la tomba si trova nella necropoli di Zeraa Abu El-Nagaa ed appartiene, con tutta probabilità, ad un magistrato di Luxor di nome Ou Sarhat. Gli oggetti ritrovati nella sepoltura comprendono dozzine di statue, sarcofagi e mummie.
Il ministro delle Antichità Khaled El-Enany ha affermato che, nonostante le ridotte dimensioni, la tomba rappresenta una scoperta importante, poiché la maggior parte del corredo funebre è intatto. La tomba era stata già intercettata nel XX secolo, ma non è stata mai scavata perché il suo ingresso è stato trovato solo nel mese di marzo di quest'anno.
La tomba è stata riutilizzata in un periodo successivo, mal la maggior parte del corredo risale alla XVIII Dinastia. Si tratta di sarcofagi in legno decorati con scene colorare, maschere funerarie in legno e quasi 1.000 ushabti scolpiti in faience, terracotta e legno. E' stata trovata anche una collezione di vasi in argilla di diverse forme e dimensioni.
La sepoltura è un tipico esempio di ultima dimora nobiliare, con la struttura a forma di T, costituita da una corte aperta che conduce in un corridoio rettangolare, un altro corridoio ed una camera. Continuano gli scavi nella tomba per carpirne i segreti e per rivelare il contenuto della cachette, dove giacciono mummie della XXI Dinastia. Ora gli esperti stanno esaminando le mummie per poter dar loro un'identità e per comprendere le ragioni della loro morte.
 
Fonte:
english.ahram.org.eg

Posta un commento

I segreti della città abbandonata di Ayawiri

Vista dal forte abbandonato sulla collina di Ayawiri, in Perù (Foto: Elizabeth Arkush) Intorno al 1450 d.C. , gli Incas effettuarono un...