mercoledì 14 marzo 2018

Paesi Bassi, trovato un cimitero di età romana

(Foto: +31 Mag)
Bemmel, Paesi Bassi, ritrovato un grande cimitero romano. E' l'insediamento più a nord di tutto l'impero romano. Secondo gli archeologi si tratta del cimitero di una ricca famiglia romana che, però, non si sa dove vivesse. Il cimitero è stato trovato in uno scavo presso l'autostrada A15, risale al II-III secolo d.C. e comprende 48 sepolture, alcune delle quali presentano le lapidi ancora intatte. Quattro tombe sono state trovate in buone condizioni, così come lo scheletro di un bambino databile allo stesso periodo. Il cimitero si trova a soli 50 centimetri di profondità.
Secondo gli archeologi che hanno effettuato lo scavo, il cimitero apparterrebbe ad una ricca famiglia romana ma, non essendoci insediamenti noti nelle vicinanze, non si sa dove questa famiglia vivesse. Tra gli oggetti trovati nelle sepolture vi erano utensili di lusso importati, quali vasi, piatti e tazze di terracotta dipinta, bottiglie di vetro e brocche decorate, tazze e piatti in bronzo oltre a spille per abiti, specchi, un paio di forbici e persino una bottiglia intatta contenente profumo.
Tra i reperti più importanti vi sono i frammenti di quattro portarotoli di pergamena e un monumento di pietra raffigurante una donna. Ritrovamenti simili sono facilmente riconducibili a insediamenti romani come Nijmegen o a ricchi funzionari romani una volta stabiliti in Belgio, Germania o Francia. La spiegazione più plausibile è quella di una ricca famiglia romana che risiedeva nei pressi di Bemmel.

Fonte:
31mag.nl
Posta un commento

Grecia, ritrovamenti nel santuario euboico di Artemide

Grecia, la statuetta di Artemide trovata negli scavi del santuario euboico (Foto: greece.greekreporter.com) Gli archeologi hanno fatto ...