mercoledì 26 dicembre 2018

Ramallah, qui venne sepolto Santo Stefano

Ramallah, il luogo di sepoltura di Santo Stefano (Foto: it.aleteia.org)
L'archeologo palestinese Salah Hussein al Hudeliyya, a capo della squadra di studiosi impegnati nella campagna di scavi e ricerche presso il sito archeologico di Khirbet El Tireh, a due chilometri dalla città di Ramallah, ha confermato il ritrovamento di indizi che consentono di identificare nell'area il luogo di sepoltura di Santo Stefano, il primo martire cristiano.
"Le ricerche condotte nel sito da archeologi palestinesi e israeliani - scrive l'Agenzia Fides - fanno parte di un progetto sostenuto dalla Al Quds University e sono concentrate intorno ai resti di un grande complesso bizantino, comprendente una chiesa e un monastero".
"In uno degli ambienti studiati - ha dichiarato l'archeologo - ci siamo imbattuti in un'iscrizione che indica che questa chiesa è stata costruita in onore dell'apostolo e arcidiacono Santo Stefano protomartire, sepolto qui nel 35 d.C.". Il progetto di studio permetterà di condurre ricerche e campagne archeologiche nel sito per i prossimi cinque anni. Un'ampia sezione dell'area archeologica appartiene al Patriarcato ortodosso di Gerusalemme. E c'è già chi vuole inserire l'area archeologica di Ramallah negli itinerari dei pellegrinaggi in Terra Santa.

Fonte:
iltempo.it

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...