sabato 11 febbraio 2012

Ben nutriti...anche nell'aldilà

La mummia di ibis esaminata
Il National Geographic riporta la notizia della scoperta della più antica testimonianza di un uso particolare dell'Antico Egitto: quello di riempire il corpo mummificato degli ibis, uccelli sacri, con cibo, affinchè questi uccelli potessero affrontare il viaggio nell'aldilà.
Gli studiosi hanno preso in esame la mummia di un ibis, custodita presso la McGill University di Montreal, ed hanno scoperto, attraverso la TAC, che il corpo dell'uccello era stato riempito, dopo la sua morte, con cereali, affinchè fosse in grado di portare a compimento, anche nell'aldilà, la sua missione di messaggero presso gli dèi.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...