mercoledì 18 aprile 2012

La sacerdotessa di Lambayeque

I resti della giovane sacerdotessa peruviana
I ricercatori che stanno scavando nei pressi della città peruviana di Chiclayo hanno trovato i resti di una sacerdotessa della cultura Lambayeque o sican.
L'antropologo Mario Millones ha concluso che si trattava di una donna di età compresa tra i 25 e i 30 anni, vissuta durante la seconda metà del XIII secolo d.C. sulla costa settentrionale del Perù. La donna appartiene alla civiltà di cui l'esponente più importante è il famoso Signore di Sipan, considerato il Tutankhamon d'America.
La ricerca è stata promossa dal Ministero della Cultura del Perù ed ha avuto inizio otto mesi fa. Dopo appena due mesi di scavo è emersa la tomba. Nella sepoltura, oltre la sacerdotessa, si sono trovati i resti di altre sette persone, una lama ed una impressionante quantità di merci che parlano dell'alto livello sociale della donna alla quale apparteneva la tomba.
La giovane età della defunta sta ad indicare che la carica era ereditaria. Le sue funzioni erano eminentemente religiose, legate ai riti ed ai sacrifici.
Accanto ai resti della giovane sacerdotessa sono stati ritrovati urne cerimoniali ed uno scettro d'oro con l'immagine di una divinità Lambayeque. I resti della donna, anche se piuttosto ben conservati, saranno presto rimossi al fine di continuarne lo studio, soprattutto per meglio precisare i contorni delle figure femminili al potere nelle civiltà precolombiane.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...