sabato 4 agosto 2012

Medioevo iraniano

Le piastrelle islamiche ritrovate a Gaskar
Gli archeologi iraniani hanno riportato alla luce i resti di un'antica bottega durante gli scavi nel centro storico di Gaskar, nella provincia settentrionale iraniana di Gilan.
La struttura è risultata antica di 1200 anni ed ha restituito anche un insieme di piastrelle di epoca islamica. Probabilmente la bottega era parte di un edificio a due piani con pareti in mattoni e due ampie camere. I resti di un forno e le suddivisioni degli spazi interni suggeriscono che si trattava di un luogo pubblico, forse un laboratorio.
Le piastrelle islamiche, ritornate alla luce durante lo scavo, recano disegni di figure umane e sono tra i più importanti reperti archeologici di epoca islamica della regione. Tra i reperti ritrovati in campagne precedenti, vi sono i resti di un muro pertinente, forse, ad un bagno pubblico.
Gaskar si trova a 55 chilometri dalla capitale della provincia Rasht. Uno dei siti archeologici più importanti della provincia è Marlik, vicino alla città di Roudbar, dove è stato ritrovato un cimitero reale dal quale sono emersi manufatti risalenti a 3000 anni fa.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...