giovedì 6 settembre 2012

La stele di Matariya

Particolare della stele rinvenuta a Matariya
Durante i lavori di costruzione del nuovo mercato di al-Khamis, vicino al sito archeologico di Matariya, a nord del Cairo, gli operai si sono imbattuti in un'antica stele egizia.
Il manufatto è in pietra ed appartiene al Nuovo Regno. Vi è illustrato un elenco completo di offerte per le antiche divinità egizie: oche, verdura, frutta, pane e bovini. Compaiono, anche, fiori di loto ed una poesia in geroglifici.
Non è stato ancora identificato il "proprietario" della stele che, secondo i primi studi, risalirebbe alla fine della XVIII o all'inizio della XIX Dinastia. Matariya è un sito archeologico di grande importanza, dal momento che era un centro per il culto del dio sole Aton. Il sito comprende un obelisco di Senousert I, un insieme di antiche tombe di epoca egizia e tolemaica, una serie di colonne dell'epoca di Ramses II.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...