martedì 16 ottobre 2012

Alessandria, città di Alessandro

Alessandria d'Egitto
Alessandria d'Egitto potrebbe essere stata costruita rispettando l'allineamento del sole che sorge il giorno della nascita di Alessandro Magno.
Alessandria fu fondata nel 331 a.C. dal comandante macedone, che aveva conquistato un impero che si estendeva dalla Grecia all'Egitto e all'India. Ad Alessandria aveva sede la più famosa biblioteca dell'antichità e una delle sette meraviglie del mondo antico: il celeberrimo faro.
La città antica fu progettata intorno ad un'arteria principale, la strada canopica. Gli studi portati avanti dall'archeoastronomo del Politecnico di Milano Giulio Magli, hanno rivelato che l'orientamento di Alessandria non segue in parallelo la linea di costa, ma nel giorno della nascita di Alessandro, nel IV secolo a.C., il sole nascente si trovava in allineamento quasi perfetto con la strada canopica.
I testi antichi sostengono che Alessandro sia stato deposto in una bara d'oro ed in un sarcofago dello stesso, prezioso, metallo, sostituito in seguito con un sarcofago di vetro. La tomba è in qualche parte della città antica, sotto la superficie dell'Alessandria moderna, e non è stata ancora ritrovata.
Magli e la sua collega Luisa Ferro hanno utilizzato un software in grado di simulare la posizione del sole durante il IV secolo a.C.. Alessandro Magno nacque nel luglio del 356 a.C., secondo il calendario giuliano, che è leggermente differente dal calendario che abbiamo in uso a tutt'oggi, il calendario gregoriano. L'allineamento della città di Alessandria con il sorgere del sole al momento della nascita di Alessandro Magno era un preciso messaggio sociale oltre che architettonico.
Posta un commento

Trovato il palazzo di Dario a Pasargade

La sala delle udienze a Pasargade (Foto: Proprio in questi giorni gli archeologi iraniani stanno riportando alla luce una nuova meravi...