sabato 17 novembre 2012

Scoperta un'antica città sull'isola di Creta

Estrazione di un sarcofago romano a Krousona, non
lontano da Koupos e da Hiraklion
Uno scavo archeologico appena aperto nel sito di Koupos, non lontano dalla città cretese di Hiraklion, sta già rivelando sorprendenti scenari. Gli studiosi erano a conoscenza del fatto che qui sorgeva un'antica città, della quale, però, non si conosce il nome.
Lo scavo in questo luogo è stato reso possibile dalla collaborazione tra la Soprintendenza alle Antichità Preistoriche e Classiche e il comune di Malevisi. Il sito era stato già parzialmente indagato negli anni Ottanta del secolo scorso.
Ora sono tornati alla luce i resti di un grande insediamento del Tardo Minoico (1200-100 a.C.), con edifici arcaici molto ben conservati e dotati di numerose camere. All'interno delle stanze sono state trovate delle basi di pietra che dovevano ospitare, con tutta probabilità, le colonne lignee che sorreggevano il tetto. Non solo: sono stati scoperti, in alcuni pozzi scavati nella roccia, utensili, lampade e statuine di animali che sembrano essere stati deposti, come offerta, per garantire la solidità degli edifici. All'interno delle stanze sono stati ritrovati resti di ceramica e di lampade.
Particolarmente interessante è una placca con rilievo in argilla rappresentante delle figurine femminili riccamente vestite, in piedi o sedute, delle figure maschili e dei Satiri. E' stato anche ritrovato il collo di un pithos del VII secolo a.C., decorato con un tema mitologico che sembra essere l'omicidio di Clitemnestra da parte di Oreste in presenza di Elettra.
Sappiamo che la città che sorgeva nel sito di Koupos era attiva ancora nell'VIII secolo a.C. e dal ritrovamento di ceramiche e tavolette, si può supporre che sia rimasta vitale fino al III-II secolo a.C.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...