martedì 30 aprile 2013

I più antichi petroglifi del mondo

Uno dei petroglifi di Pilbara, Australia
La regione di Pilbara è un territorio roccioso situato nella parte occidentale dell'Australia, che si estende su un'area di circa 500.000 chilometri quadrati. La regione è geologicamente antica ed uno dei luoghi più affascinanti dell'Australia.
Birger Rasmussen, ricercatore del Dipartimento di Geologia della Curtin University, ha ufficializzato la scoperta, avvenuta nel 2011, di quella che è stata chiamata tranquillityite, un minerale che prende il nome dalla Base della Tranquillità, dove ammarò la missione Apollo 11. Per molto tempo si pensò che questo minerale esistesse solo sulla luna. La difficoltà a identificarla sul nostro pianeta è dovuta alla sua struttura filiforme che tende a disfarsi a contatto con gli agenti atmosferici.
Altri petroglifi di Pilbara, Australia
I campioni di tranquillityite recuperati in Australia sono molto antichi, si stima risalgano a più di un miliardo di anni fa. Ma Pilbara è nota soprattutto per i numerosissimi petroglifi aborigeni che vi si trovano, petroglifi più antichi di Stonehenge e delle piramidi egiziane. I petroglifi presentano figure stilizzate di esseri umani, animali (alcuni dei quali estinti circa 3000 anni fa), e volti umani. Lo studio condotto dalla squadra del professor Brad Pillans, geologo dell'Australian National University ha riservato una sorpresa circa la datazione di questi petroglifi. Pare che essi risalgano a ben 60.000 anni fa e siano, pertanto, i più antichi petroglifi del mondo.
Data la straordinaria qualità e quantità di questi petroglifi, ci si augura che l'area in cui sono stati trovati sia presto inserita dall'Unesco nel patrimonio mondiale dell'Umanità.
Posta un commento

La tempesta Ophelia fa scoprire un antico scheletro

I resti scoperti su una spiaggia irlandese (Foto: Jim Campbell) Resti scheletrici che si ritiene risalgano all' Età del Ferro sono...