martedì 30 aprile 2013

Resti di antichi guerrieri in Galles

Resti dell'Abbazia di Lewes
Sotto una scuola di Lewes, in Galles, sono state ritrovate delle ossa che potrebbero appartenere ad un guerriero medioevale morto in battaglia. Si tratterebbe, secondo gli archeologi, di un guerriero caduto durante la battaglia di Lewes, nel 1264. I suoi resti sono stati ritrovati dagli esperti dell'Università di York.
Lo scheletro appartiene ad uno dei 123 gruppi di resti trovati in un cimitero medioevale, dove una volta vi era la sede dell'Ospedale di San Nicola. Il cimitero fu creato dai monaci dell'Abbazia di Lewes. La maggior parte degli scheletri mostrano segni di lebbra ed altre malattie dell'epoca, ma lo scheletro dello sconosciuto si distingue da questi. Il cranio è stato attraversato e scoperchiato da un fendente inferto con la spada e il corpo è stato seppellito accanto al luogo in cui si era svolta la famosa battaglia di Lewes.
Gli archeologi ritengono che ci siano altri 1.000 scheletri simili a quello appena ritrovati, forse seppelliti al di sotto degli edifici centrali. La battaglia di Lewes fu una delle maggiori battaglie della seconda guerra dei Baroni e fu il maggior successo di Simone V di Montfort conte di Leicester, che in tal modo divenne signore d'Inghilterra.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...