lunedì 3 giugno 2013

Resti coloniali in Messico

Atrio e resti nella chiesa di San Josè
(Foto: Meliton Tapia/Inah)
Vestigia coloniali della prima metà del XVI secolo e tracce di occupazione Tolteca e Mexica sono stati scoperti nell'atrio della cattedrale di San Josè a Tula, Hidalgo.
L'archeologo americano Shannon Dugan Iverson, in collaborazione con l'Istituto Nazionale di Antropologia e Storia (Inah) afferma di aver trovato le prove della presenza dei francescani nella regione. Queste prove sono emerse dopo due mesi di scavo. Nell'atrio della cattedrale di San Josè sono stati individuati i resti di edifici Toltechi, risalenti al 900-1000 d.C.. Qualche secolo più tardi queste strutture furono modificate dai Mexica. Nello stesso luogo sono stati ritrovati resti coloniali: frammenti di piastrelleoliatori ed una moneta di epoca coloniale.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...