mercoledì 28 agosto 2013

Le cabezas clavas del Perù

Le due teste ritrovate in Perù (Foto: RPP)
Due sculture in pietra che sembrano risalire al 1200-1500 a.C. sono stati scoperti nel sito archeologico di Chavin de Huantar, nel nord del Perù, da una squadra di archeologi guidata dal Dottor John Rick, un archeologo americano.
Le sculture sono a forma di testa e misurano circa 103 centimetri di lunghezza e pesano 250 chilogrammi. Distavano due metri una dall'altra e non sono le prime teste ritrovate nel sito. Nel 1920 un archeologo, Julio C. Tello, trovò un gran numero di "cabezas clavas" sepolte all'interno delle facciate dei templi. Molte di queste teste sono state spazzate via da un nubifragio del 1940. Oggi solo una di queste antiche sculture si possono vedere nel sito archeologico.
Il Dottor Rick crede che queste teste siano cadute dalla loro posizione originale, in cima ad un muro, forse a causa di un terremoto verificatosi nel 500 a.C.. Entrambe le teste hanno grandi occhi, rughe, narici pronunciate ed almeno una dozzina di serpenti scolpiti a decorarle. Gli occhi ben aperti indicano uno stato di trance, forse indotto da farmaci.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...