domenica 27 ottobre 2013

Ritrovata un'officina medioevale ad Oslo

I resti dell'officina ritrovati ad Oslo
Resti risalenti al 1500 d.C. sono stati ritrovati sotto Klosterenga, nella città norvegese di Oslo. Si tratta di una vecchia fucina, una punta di freccia in ferro e degli utensili che confermano l'esistenza di un insediamento con attività artigianali piuttosto ben avviate.
Il carbone ed i rifiuti della produzione suggeriscono la presenza di una grande officina dove si lavorava il bronzo, nella zona. Questa officina è stata datata, dagli archeologi al 1600 se non al 1500. La scoperta è stata effettuata durante i lavori per la sistemazione di una fognatura cittadina. Il fatto che l'officina sia stata trovata vicino uno dei fiumi più importanti di Oslo è stata una sorpresa per gli archeologi. Infatti all'epoca la maggior parte degli edifici della città era in legno e la presenza di un'officina del genere avrebbe significato un elevato pericolo di incendi. Questa considerazione ha spinto gli artigiani medioevali ad installare la fabbrica fuori città, accanto al fiume che, nel caso, poteva fornire acqua per le emergenze.
Oltre ai resti dell'officina sono stati individuati anche quelli di una piccola strada risalente agli anni dal '500 al '600. Le ricerche sono ancora in corso e gli archeologi stanno decidendo se effettuare ulteriori scavi nella zona.
Posta un commento

Egitto, trovate statue di Sekhmet

Il deposito in cui sono stati rinvenuti i frammenti delle statue di Sekhmet (Foto: english.ahram.org.eg) Un gruppo di 27 frammenti pert...