venerdì 11 ottobre 2013

Ritrovato il campo della VIII Legio

Una lampada ad olio ritrovata nel campo romano
in Bulgaria (Foto: Janusz Reclaw)
In Bulgaria, a Novae, vicino Svishtov, è stato ritrovato il campo occupato dalla VIII legione romana di Augusto. Ad effettuare la scoperta gli archeologi del Centro di Ricerca delle Antichità del sudest europeo e l'Università di Varsavia.
La struttura appare composta da una serie di segmenti regolari che componevano delle stanze le cui dimensioni hanno subito diversi cambiamenti nel corso dei secoli. La caserma era larga circa 16 metri e lunga 42. I resti indicano che la struttura di supporto della costruzione era costituita da grandi pali di legno. Nell'ultima fase di vita, la palizzata di protezione era stata coperta con intonaco bianco.
La presenza di piccoli tasselli all'interno delle grandi sale della caserma, suggerisce ai ricercatori che potrebbero esserci stati dei letti a castello negli angoli. Sicuramente erano presenti mensole in legno nei vestiboli. Nell'area della caserma sono stati rinvenuti lampade ad olio e recipienti in vetro quali bottiglie di vino e bicchieri. Gli archeologi hanno scoperto anche frammenti di vasi in bronzo e di altri oggetti: fibbie, pezzi di armatura, catene per lampadari, tavoli pieghevoli con basi in bronzo e piedi a forma di zampa di leopardo. Sono stati ritrovati anche strumenti chirurgici in bronzo in quella che, probabilmente, era la parte del camporiservata al dottore della legione
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...