venerdì 7 marzo 2014

Ritrovata, in Egitto, la tomba di Maayi

Uno degli affreschi presenti all'interno della sepoltura di
Maayi a Luxor
Una squadra di archeologi italo-spagnola ha ritrovato, durante alcuni lavori di scavo programmato sulla riva occidentale di Luxor, quella che si crede essere la tomba di Maayi, alto funzionario governativo della XVIII Dinastia. La tomba è stata ritrovata grazie ad un foro praticato nel muro della tomba n. TT109, nella zona di Sheikh Abdel-Gournah.
I dipinti presenti sulle pareti della tomba mostrano Maayi in diverse scene in compagnia dei familiari e durante l'offerta di sacrifici alle divinità. Uno degli affreschi raffigura uomini e donne riuniti di fronte ad una tavola imbandita di ogni ben di Dio. Il sepolcro mostra la ricchezza del suo proprietario.
La sepoltura di Maayi è stata solo in parte esplorata, dal momento che una buona quantità di detriti ne ostruisce in parte l'ingresso. Sono in corso lavori di sterro per rimuovere la sabbia ed i detriti e consentire l'esplorazione della tomba.
Posta un commento

Scavi in Israele identificano una città asmonea

Monete scoperte sul sito (Foto: Dipartimento della terra d'Israele, Herzog College) Monete , ceramiche e bagni rituali recentement...