domenica 27 aprile 2014

Cahokia, la più antica città del Nord America

L'insediamento precolombiano di Cahokia, la più grande
città del Nord America (dipinto di Lloyd K. Townsend - Foto
concessa da: sito storico di Cahokia Mounds State, Illinois)
Una delle prime città nordamericane abbandonata misteriosamente. La più grande.
Può trattarsi di una inondazione devastante del fiume Mississipi? Un'inondazione avvenuta 800 anni fa? Così sembrerebbe suggerire uno studio recente.
Nella regione paludosa vicino a Cahokia, nell'Illinois, sorgeva una città che era tra le più potenti e popolate del nord del Messico del 1200 d.C.. Qui sono stati ritrovati indizi sepolti di un'inondazione che deve aver distrutto raccolti e case di una città di quasi 20.000 abitanti. I ricercatori che stanno studiando i campioni di polline e di semi agricoli di Cahokia, infatti, sembra che abbiano scoperto le tracce di questa antica inondazione: uno strato di limo di 19 centimetri di spessore, datato al 1200 d.C., con uno scarto di più o meno 80 anni.
La città che qui sorgeva, Cahokia, non fu completamente abbandonata, almeno fino al 1350, ma quest'alluvione deve essere rimasta profondamente impressa negli animi degli antichi abitanti. La città sorgeva, con tutta probabilità, dove attualmente si trova St. Louis e si estendeva su circa 16 chilometri quadrati di  terreno, come l'attuale New York City. Era un centro artistico e culturale, dove confluivano materie prime da tutto il Nord America. Nei dintorni vi erano vasti campi dove si coltivavano mais, zucche, girasoli ed orzo e dove si allevava il bestiame.
La posizione di Cahokia quasi alla confluenza dei grandi fiumi, l'ha resa un centro di scambi e di passaggi di eccezionale importanza nell'arco di 2000 anni. I ricercatori hanno scoperto, attraverso lo studio dei pollini, che la città venne progressivamente abbandonata anche a causa della rapida deforestazione delle zone circostanti. La coltivazione del mais, in questa regione, ha raggiunto il suo apice tra il 900 e il 1200 d.C., quando anche la cultura di Cahokia era al suo culmine. La crisi nella coltivazione del mais si verificò intorno al 1350 d.C., mentre la deforestazione arrivò al culmine con l'arrivo degli Europei.
Nessuno, finora, è in grado di dire dove i membri della cultura di Cahokia si siano rifugiati all'indomani dell'abbandono della città.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...