martedì 20 maggio 2014

Un drappo risalente al 1300...

Il drappo di seta di Enrico VII (Foto: gonews.it)
E' stato ritrovato quasi intatto il drappo di seta conservato all'interno del sarcofago di Enrico VII, sarcofago custodito nel Duomo di Pisa e che tra due anni sarà esposto nel Museo dell'Opera del Duomo.
Il telo avvolgeva le spoglie del monarca, morto nel 1313, è di forma rettangolare, lungo oltre tre metri e costituisce una rarità per quel che riguarda la produzione di stoffe seriche dell'inizio del XIV secolo. Il sarcofago ha anche restituito la corona, lo scettro e il globo, strumenti del potere dell'imperatore per mezzo dei quali viene identificato in 73 miniature del suo viaggio in Italia.
Dalla cassa è emerso anche un contenitore cilindrico di piombo contenente una carta risalente al Settecento che registra un'ispezione della sepoltura. Il telo ritrovato è lungo oltre tre metri per 120 centimetri di larghezza, in seta a bande orizzontali nei colori, alternati, nocciola rosato (originariamente rosso) e azzurro. Le bande di quest'ultimo colore erano decorate in oro e argento con coppie di leoni affrontati. Una fascia rosso-violacea, listata di giallo, posta all'inizio del telo reca tracce di un'iscrizione.
Sono in corso, ad opera dell'antropologo Francesco Mallegni, le analisi delle spoglie di Enrico VII, volte a determinare le cause della morte dell'imperatore. Al momento si è riusciti a determinare l'altezza del sovrano in 1,78 metri circa e l'età della sua morte: intorno ai 40 anni.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...