sabato 18 ottobre 2014

La prima morte per appendicite della storia?

La piccola mummia analizzata in California
(Foto: Scripss Media Inc.)
In California alcuni medici si sono occupati di determinare le cause della morte del loro paziente più anziano in assoluto: una mummia femminile di 2100 anni. La mummia è stata analizzata ai raggi ed è stato così possibile determinare che la morte della bambina a cui apparteneva fu causata da un'appendicite.
I ricercatori hanno sottoposto la mummia dapprincipio ad una TAC, poi ne sono state esaminate la struttura ossea ed i denti, il tutto è stato confrontato con le radiografie effettuate 40 anni fa. Inizialmente si pensava, in base alle vecchie radiografie, che la bambina fosse di età compresa tra i 4 ed i 9 anni morta a causa della tubercolosi. Le lastre moderne, invece, hanno evidenziato che la mummia apparteneva ad una bambina di circa 3 anni, caucasica, morta di appendicite. A determinare questa conclusione è stato un probabile deposito calcificato rintracciato nell'addome della mummia.
Adesso il quesito che si pone ai medici è se questo sia il primo caso finora studiato di morte per appendicite.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...