sabato 15 novembre 2014

Scavi italiani a Misis, in Turchia

Gli scavi italiani a Misis (Foto: AA)
L'antica città di Misis, nella provincia meridionale di Adana, in Turchia, ha ben 7000 anni e sta rivelando agli archeologi la sua ricca storia.
Misis sorge sulle rive del fiume Ceyhan ed è tanto antica quanto Roma se non di più, dal momento che gli scavi archeologici stanno rivelando tracce della sua antichità. Non lontano da Misis correva la via della Seta. Gli scavi nella zona sono diretti dalla Professoressa Anna Lucia, del Consiglio Nazionale delle Ricerche presso l'Istituto per lo Studio del Mediterraneo Antico, e dal Professor Giovanni Salmeri, dell'Università di Pisa.
Sono tornate alla luce antiche strutture quali le mura della città, i caravanserragli, le strutture teatrali, un antico ponte in pietra, mosaici, gli acquedotti, le terme, antiche tombe. Il Professor Salmeri dirige, sul posto, un'equipe composta di archeologi Italiani che hanno riconosciuto tracce risalenti al Neolitico, al Calcolitico, al primo periodo Ittita, al periodo romano e al periodo bizantino.
Misis venne scoperta nel 1956.
Posta un commento

Trovato il palazzo di Dario a Pasargade

La sala delle udienze a Pasargade (Foto: Proprio in questi giorni gli archeologi iraniani stanno riportando alla luce una nuova meravi...