martedì 2 dicembre 2014

Retrodatato il meccanismo di Antikitera

Il meccanismo di Antikitera (Foto: pugetsound.edu)
Il New York Times ha pubblicato una notizia in merito al famosissimo meccanismo di Antikitera. Si tratta della ricerca di James Evans, Professore di fisica presso l'Università di Puget Sound e di Christian Carman, Professore di Storia della Scienza all'Università di Quilmes, in Argentina.
I due ricercatori hanno pubblicato un documento che offre una nuova datazione del meccanismo di Antikitera, il cosiddetto "primo computer del mondo", ritrovato tra i resti di un antico naufragio, al largo delle coste della Grecia, nel 1901.
I due ricercatori hanno studiato per anni sia il meccanismo di Antikitera che le registrazioni delle eclissi fatte dai Babilonesi e sostengono di aver individuato la data in cui il meccanismo è stato "programmato": il 205 a.C., il che lo rende più antico di circa un centinaio di anni rispetto a quel che si è sempre pensato.
Questo studio conferma anche il fatto che i Greci erano in grado di predire le eclissi attraverso l'utilizzo di metodi aritmetici mutuati dai Babilonesi. Questa scoperta renderebbe plausibile la teoria sostenuta da Cicerone, che un meccanismo simile a quello di Antikitera sarebbe stato ideato da Archimede e portato a Roma dal generale Marcello dopo il sacco di Siracusa e la morte di Archimede nel 212 a.C.
I Professori Evans e Carman hanno presentato in prima mondiale i risultati della loro ricerca nel corso di una conferenza nel 2013.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...