martedì 2 dicembre 2014

Retrodatato il meccanismo di Antikitera

Il meccanismo di Antikitera (Foto: pugetsound.edu)
Il New York Times ha pubblicato una notizia in merito al famosissimo meccanismo di Antikitera. Si tratta della ricerca di James Evans, Professore di fisica presso l'Università di Puget Sound e di Christian Carman, Professore di Storia della Scienza all'Università di Quilmes, in Argentina.
I due ricercatori hanno pubblicato un documento che offre una nuova datazione del meccanismo di Antikitera, il cosiddetto "primo computer del mondo", ritrovato tra i resti di un antico naufragio, al largo delle coste della Grecia, nel 1901.
I due ricercatori hanno studiato per anni sia il meccanismo di Antikitera che le registrazioni delle eclissi fatte dai Babilonesi e sostengono di aver individuato la data in cui il meccanismo è stato "programmato": il 205 a.C., il che lo rende più antico di circa un centinaio di anni rispetto a quel che si è sempre pensato.
Questo studio conferma anche il fatto che i Greci erano in grado di predire le eclissi attraverso l'utilizzo di metodi aritmetici mutuati dai Babilonesi. Questa scoperta renderebbe plausibile la teoria sostenuta da Cicerone, che un meccanismo simile a quello di Antikitera sarebbe stato ideato da Archimede e portato a Roma dal generale Marcello dopo il sacco di Siracusa e la morte di Archimede nel 212 a.C.
I Professori Evans e Carman hanno presentato in prima mondiale i risultati della loro ricerca nel corso di una conferenza nel 2013.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...